Blogia
ApPuNtO

Home Sweet Home

Home Sweet Home

Mettere piede in suolo d'ausonia ed assaporare a priori il gusto di un buon caffé, quello con la crema;quello che ti servono con un sorriso disegnato sul volto;un caffé speciale che richiedono appositamente per te. Testare come la condizione delle ferrovie dello stato siano rimaste esattamente uguali a come le avevi lasciate; forse anche peggio; nemmeno i biglietti delle prenotazioni nei vari scompartimenti. Cercare un focolare dove poter divorare con gusto una pizza con verdure. Sei solo ma hai il tuo national geographic da leggere mentre mangi. Osservare il fare simpatico e giocherellone dei camerieri che son li non si sa da quanto tempo e che cercano invano di imparare qualche parola inglese; é commercio. E poi cerchi un posto dove berti una birra e lasciarti andare ai mille pensieri che ti martellano nel cervello e stupirti quando dei passanti occasionali ti salutano mentre tu sei assorto nei tuoi ripensamenti. Rimanere appiccicato al finestrino del treno quando nonostante il vetro riesci a percepire profumo di casa. Ulivi e terra rossa a sinistra e a destra. Accogliere con un sorriso tua madre che ti aspetta impaziente. Prendere un caffé; ancora piú speciale. Arrivare a casa e vedere che tutto é come prima. Il tuo letto nello stesso posto, la stanza come la hai lasciata l'ultima volta. Giá pensi a quando ti abbandonerai a Morfeo e domani ti sveglierai nell'ambiente piú accogliente che mai tu abbia avuto la fortuna di avere. Prendere su la tua musica e catapultarti in macchina verso il tuo mare. Solo pochi chilometri ti separano da lui. Il sole é alto nel cielo azzurro e conosci alla perfezione ogni metro di quei chilometri e vai piano per poter vivere a pieno quel viaggio verso il blu. Ed una volta li dimentichi anche chi sei ma ci sei e sei tu e nient'altro importa. Il vortice di pensieri si é volatilizzato insieme alla schiuma delle onde e finalmente trovi un po' di serenitá in questo oceano di caos. Immagini di poterti comprare quella casa che espone un cartello vendesi e ti dici che prima o poi. Perdersi nel sorriso di bimbi gioiosi e innocenti con cui hai la fortuna di poter giocare e tornare ad essere bimbo anche tu. Parlare di te con uno degli amici, quelli con la A maiuscola e vedere che nonostante il tempo e lo spazio che vi separa riuscite ancora ad avere quelle conversazioni su cui si basa la vostra amicizia. Quella vera; quella che non ha bisogno di parole superflue. Tornare a casa ed andare a dormire contenti e soddisfatti del giorno appena trascorso. E mentre socchiudi gli occhi pensare a quello spicchio di luna che stanotte lassú nel cielo ti parlava. Tutto scorre.

¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres.
¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres

0 comentarios

¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres