Blogia
ApPuNtO

L'eleganza del riccio

L'eleganza del riccio

"Il rituale del té, quel puntuale rinnovarsi degli stessi gesti e della stessa degustazione, quell’accesso a sensazioni semplici, autentiche e raffinate, quella libertá concessa a tutti, a poco prezzo, di diventare aristocratici del gusto, perché il té é la bevanda dei ricchi cosí come dei poveri, il rituale del té, quindi, ha la straordinaria virtú di aprire una breccia di serena armonia nell’assurditá delle nostre vite. Si, l’universo tende segretamente alla vacuitá, le anime perdute rimpiangono la bellezza, l’insensatezza ci accerchia. Allora beviamo una tazza di té. Scende il silenzio, fuori si ode il vento che soffia, le foglie autunnali stormiscono e volano via, il gatto dorme in una calda luce. E, a ogni sorso, il tempo si sublima." 

 

"Madame Michel ha l’eleganza del riccio: fuori é protetta da aculei, una vera e propria fortezza, ma ho il sospetto che dentro sia semplice e raffinata come i ricci, animaletti fintamente indolenti, risolutamente solitari e terribilmente eleganti."

 

Mauriel Barbery

¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres.
¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres

0 comentarios

¿Y esta publicidad? Puedes eliminarla si quieres